Premio Italia 2020: i finalisti

 

Le votazioni della prima fase del Premio Italia si sono chiuse nei giorni scorsi; terminato l’esame dei voti è ora pubblico l’elenco dei finalisti (qui).

Faccio il tifo per i progetti nei quali sono stato coinvolto: la collana “Heroic Fantasy Italia” di Delos Digital e la rivista “Il buio” edita da Watson.

Devo dire che mi fa molto piacere trovare tra i nomi dell’elenco anche gli amici di Letterelettriche con la rivista “Lost Tales Andromeda“, Maico Morellini con il racconto “Fatum” e Luca Mazza con “Black Hills“.

Why me? Why not?

Premio Italia

 

Se avete deciso che sarò io a vincere il Premio Italia 2020 e nessuno riesce a togliervi questa insana voglia, non mi oppongo. Potete scegliere tra:

 

Categoria: “Racconto su pubblicazione professionale”

Il Verme trionfante“, in “Lost Tales: Sword&Sorcery” n. 2, Letterelettriche, 2019

Mario e Alfredo” in “Il Buio – rivista dark” n. 4, 2019

 

Categoria: “Romanzo fantasy”

Tenoch, Maledetto dagli Dei“, volume 1 del ciclo “Tenoch, l’Azteco”, Delos Digital, 2019

 

Grazie anticipatamente!

Marzo 2020

 

Corso Italia deserto

Non l’avrei mai detto: se sono costretto a stare chiuso in casa, non riesco a scrivere.

Non sono particolarmente spaventato. Qui in Toscana la situazione non è minimamente paragonabile a quella di altre regioni. Bisogna stare attenti e rispettare le regole, è chiaro, ma il numero dei contagiati nella mia provincia è un decimo rispetto a quello delle province lombarde. Vado a fare la spesa una volta alla settimana senza troppi pensieri, in casa organizzo il tempo alternando al lavoro (che è a dir poco raddoppiato: probabilmente si tratta della causa principale del mio blocco creativo, ma pazienza) un po’ di esercizio fisico, libri, film e serie tv. Per dare un’idea: in questi ultimi giorni ho rivisto Ovosodo, Troppo forte di Verdone (lo trovate su Youtube), e ho visto  per la prima volta Roma di Fellini (uscito in edicola con Repubblica), la seconda stagione di Westworld e Kotetsushin Jeeg (solo le prime due puntate, per ora), che avevo da parte. Tutte cose abbastanza leggere, insomma. A parte Westworld.

Per quanto riguarda la scrittura, al massimo mi sento in grado di rivedere cose già pubblicate. Ho rieditato “Kaiju Delicatessen” e “Levitazione. Una guida pratica“. Oltre a poche modifiche relative all’editing e all’impaginazione ho aggiunto lo stesso disclaimer anti-pirateria di “Eco-Horror Omega“. Se avete già comprato questi ebook potete scaricare da amazon gratuitamente la versione aggiornata. Privilegi dell’autoproduzione!

 

In questi giorni invece sto lavorando a un progetto che mi porterà via più energie: la riedizione di “Necroniricon“,   l’antologia   horror  con  cui  ho  esordito come autore, nel lontano 2014.

Questa è la stupenda copertina, realizzata dall’eccelsa artista Chiara Leidi:

Nuova Copertina Necr2020

Ai diciassette racconti originali dell’antologia ne voglio aggiungere otto, di cui sei inediti.

Mi congedo da questo breve post col migliore augurio che si possa fare, in questa e in altre circostanze:

Ganbatte kudasai!

 

 

 

“Eco-Horror Omega”

 

Perché “Eco-Horror Omega” esce proprio oggi?
Il 15 marzo è un giorno altamente simbolico: anniversario del primo “FridaysForFuture” (2019), segna anche la data della dipartita di H.P. Lovecraft da questo piano di realtà (1937).

Eco-Horror Omega” è un blob di racconti dell’orrore amalgamati sotto l’effetto di un agente mutageno. Tratta di cambiamenti climatici, inquinamento, mutazioni, invasioni aliene, rivolte e altri avvenimenti che ci aspettano nel prossimo futuro.
Che succede quando l’Horror incontra il pensiero ecologico? Scopritelo acquistando l’ebook (solo per oggi a 1,99 Euro) qui e in molti altri store.

La copertina è opera dell’eccelso Ivo Gazzarrini.

We Don’t Have Any Real Friends

 

13 Marzo 1995: esce “The Bends“, secondo album dei Radiohead, e io ho diciassette anni.
13 Marzo 2020: chiuso in casa durante la pandemia, dieci minuti prima di iniziare una videolezione scopro che è stata pubblicata questa antologia. Contiene il mio racconto “Sulk“, che fa riferimento alla canzone omonima e al suo tema principale: il massacro di Hungerford del 1987.

L’antologia si chiama “We Don’t Have Any Real Friends“, è stata curata dall’ottimo Roberto Gennari e si scarica gratuitamente da Idioteque.it, il sito italiano di riferimento per i fan dei Radiohead (qui).

Prossime uscite: “Eco-Horror Omega”

“Eco-Horror Omega” è un blob di racconti dell’orrore amalgamati sotto l’effetto di un agente mutageno. Tratta di cambiamenti climatici, inquinamento, mutazioni, invasioni aliene, rivolte e altri avvenimenti che ci aspettano nel prossimo futuro.

(Disclaimer: il simbolo del pericolo biologico non è un riferimento al coronavirus. La copertina, opera del bravissimo Ivo Gazzarrini, è stata realizzata nell’aprile del 2019).

 

 

È preordinabile su amazon fino al 15 marzo al prezzo promozionale di 1,99 Euro; ha già raggiunto la posizione n.1 nella categoria ebook racconti brevi di fantascienza.