Lucio Besana recensisce “Europa Nera”!

“A cosa serve raccontare la storia alternativa dell’Europa? A cosa serve un’ucronia che introduce creature lovecraftiane e magia nera in un contesto dove, più che in tutti gli altri, l’immaginazione è immediatamente contraddetta dalla realtà storica?

A queste domande Andrea Berneschi risponde nell’introduzione: serve a riflettere sul presente e sulla fragilità di tutto ciò che diamo per scontato.

In questo libro i mostri (e gli angeli) sono a margine, e la drammaturgia non gioca sulla facile fascinazione che possiamo avere per i possibili sottotesti esoterici del periodo storico, o su una semplificazione fumettistica dei fatti reali.

Qui il soprannaturale inquieta, non è una curiosità storica: diventa simbolo delle forze occulte, torreggianti, luminose o vuote che in ogni momento decidono del nostro destino, pronte a stritolarci nelle loro spire, a travolgerci nei loro gorghi, a tenerci sotto il giogo dei peggiori tra noi.

E il vero elemento di tensione di queste storie è l’uomo: la sua relazione e la sua complicità con il Male, naturale o soprannaturale che sia, la crudeltà senza fondo di cui è capace, la sua remissività e fiducia davanti al padrone sbagliato, e il suo slancio disperato verso la ribellione.

La struttura di “Europa Nera” è rapsodica, non ci sono legami forti tra i racconti e i racconti stessi hanno archi minimi, più spiragli che quadri, a privilegiare una dimensione individuale, umana, emotiva e anti-epica; non un affresco, quindi, ma una serie di istantanee sparse, che colloca il lettore nella prospettiva di un comune mortale che vede una montagna marciare verso di lui. E’ il modo in cui tutti noi viviamo la Storia, l’unico modo in cui possiamo davvero percepirla, persino quando cammina sopra le nostre teste: a scorci e frammenti, che per quanto si infittiscano non compongono mai un quadro coerente.

Gli autori Andrea Berneschi, Michele Borgogni e Francesco Primitivi chiamano questo libro la “prima stagione” di un progetto più ampio; aspetto, con gratitudine, di leggere il resto”.

Così Lucio Besana, scrittore (Storie dalla Serie Cremisi, Hypnos, 2021) e sceneggiatore (The Nest, A Classic Horror Story) recensisce il progetto Europa Nera, raccolta di racconti scritti da me, Michele Borgogni, Francesco Primitivi e arricchiti dalle illustrazioni di Chiara Leidi. Per noi questa è una grandissima soddisfazione: ora dobbiamo impegnarci per realizzare una “seconda stagione” all’altezza della prima.

Dove si compra Europa Nera? Qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...